Liegi 1822 – Parigi 1890César Franck

Concerti per il bicentenario della nascita
Calendario concerti

Quinto concerto

Domenica 18 Dicembre, ore 19

Orto botanico di Palermo Sala Lanza

Bicentenario della nascita di César Franck

900DUO

Francesco Palmisano, violinista
Deborah Conte, pianista

César Franck (Liegi, 1822 – Parigi, 1890)

Sonata in La maggiore per violino e pianoforte

Francesco Palmisano  si è diplomato al Conservatorio di musica “V. Bellini” di Palermo nell’anno accademico 1993 con il massimo dei voti. Dal 1993 al 1995 si perfeziona presso l’Accademia Musicale Pescarese, prendendo parte al corso d’alto perfezionamento solistico tenuto dal maestro Franco Mezzena e ai corsi di musica da camera tenuti dai maestri Bruno Mezzena e Arturo Bonucci e contemporaneamente partecipa ad alcune Master Class tenute dal M. Aaron Rosand dal 1993 al 1995.

Tra il 1996 e il 2001 è vincitore d’audizione presso l’Ente Concerti “Marialisa de Carolis”, la Fondazione “Orchestra Sinfonica Siciliana”  e la Fondazione Teatro Massimo di Palermo. Ha svolto attività solistica eseguendo diversi  concerti per violino e orchestra dal repertorio barocco fino al contemporaneo. Dedicatario di due concerti per violino e orchestra composti dal M° G. Gioia e dal M° A. Fortunato. Dal 1995 fa parte del Trio Strabern, ensemble di musica contemporanea  per il  quale hanno composto compositori di fama nazionale ed internazionale. Sempre con il Trio Strabern ha inciso tre CD per le case discografiche Tirreno di Milano (1995), O.M.C di Palermo (1998 2000) con musiche di autori italiani. Nel 1998 è stato assegnato al Trio il premio “ARS ARTIS” (Ancona) come migliore ensemble italiano di musica contemporanea. Ha inciso nel 1998 un CD di musiche inedite di compositori italiani come violino solista dell’ensemble “Orchestra Musica Contemporanea” di Palermo e nel 2000 sempre come violino solista ha preso parte alla registrazione del CD: “Apparizioni Poetico   Musicali apres “Liszt” con brani editi ed inediti del compositore ungherese.

Attualmente è docente di violino presso il Conservatorio A. Scarlatti di Palermo e violinista dell’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo.

Deborah Conte, pianista, è nata a Palermo nel 1968. Allieva di Melina Grillo, dopo aver conseguito il diploma di pianoforte al Conservatorio della sua città  con il massimo dei voti e la lode, segue i corsi di perfezionamento tenuti da Eliodoro Sollima e da Gyorgy Sandor. Frequenta successivamente il Corso triennale di Alto Perfezionamento Pianistico tenuto all’Accademia Musicale Pescarese da Bruno Mezzena vincendo due volte il concorso dedicato dalla stessa Accademia all’ esecuzione di concerti con orchestra e conseguendo il diploma accademico nel 1993. Negli anni successivi segue i corsi di perfezionamento pianistico e di musica da camera tenuti da Boris Petrushanskij e soprattutto da Dario De Rosa,  componente dello storico Trio di Trieste, col quale stringe un rapporto di duratura amicizia e reciproca stima .

Inizia giovanissima l’attività concertistica nelle principali stagioni concertistiche siciliane e per il Teatro Massimo di Palermo. A soli sedici anni, nel 1986,  va in tournée come solista con l’Orchestra del Conservatorio di Palermo in occasione delle celebrazioni del Centenario Lisztiano, suscitando entusiastici consensi della critica e del pubblico con l’esecuzione della Fantasia su temi popolari ungheresi per pianoforte e orchestra. Fabrizio Carli, critico musicale de L’Ora, scrisse in quella occasione che la Conte ” … ha sorpreso per bravura, disinvoltura e classe ed è elemento da seguire con ogni attenzione poiché possiede il quid che caratterizza la musicista di razza”. E’ più volte presente nelle programmazioni delle più prestigiose manifestazioni musicali proponendo fra l’ altro il ciclo dei Concerti di Bach nel 1992 per il Festival A. Schweitzer e il Concerto per Pianoforte ed archi di Alfred Schnittke (Teatro Massimo – Festival Suoni del ’900) nel ‘94. Tra gli altri concerti nel 1997, in occasione di “Opera Laboratorio”, progetto realizzato dal Teatro Massimo di Palermo, su invito di Donato Renzetti, è solista ospite al concerto inaugurale da lui diretto.

A un intensa attività concertistica come solista in recital, con orchestra, e in formazioni cameristiche, affianca dal 1991 una preziosa e costante ricerca di nuovi percorsi operativi assumendo la Direzione artistica dell’attività musicale dell’ Associazione Kandinskij, Ente storico sostenuto dalla Regione Siciliana e dal Ministero della Cultura, e la Direzione didattica della scuola di musica della stessa Associazione.

IscrivitiAlla Newsletter

Scopri i nostri prossimi programmi disponibili e le nostre news